Somatic Experiencing

Che cosa è Somatic Experiencing® (SE)?

È una metodologia psico-fisiologica che aiuta a regolare il sistema nervoso autonomo quando è sovracaricato da eventi esterni e/o interni oppure da uno stress prolungato. Fu formulata dal biologo e psicologo americano Peter Levin negli scorsi anni ’80.

Da persona di scienza, Levin sapeva che il sistema nervoso di tutti gli esseri viventi aveva la capacità innata di autoregolarsi ovvero di passare da uno stato di attivazione ad uno stato di de-attivazione.

Levin rilevò che un trauma non sta nel fatto in sé e per sé ma nell’alterazione prodottasi nel sistema nervoso. A fronte di un evento traumatico, il sistema nervoso di tutti gli esseri viventi attiva reazioni fisiche, neurobiologiche e psicologiche. Tuttavia, le reazioni dell’uomo differiscono da quelle degli animali.

Levine osservò il comportamento degli animali, nel momento in cui essi erano sottoposti a minacce di sopravvivenza: dinnanzi al pericolo, il sistema nervoso degli animali reagiva attivandosi per poter sopravvivere.

Superato il pericolo, il sistema nervoso dell’animale si de-attivava tornando ad uno stato di quiete. Pertanto, l’animale ritrovava il suo comportamento abituale.

Anche il cervello neocorticale dell’uomo reagisce, a fronte di situazioni di minaccia/pericolo. Levin osservò che la reazione del sistema nervoso umano può essere inibita da fattori culturali ed anche da fattori psicologici, emotivi e fisiologici.

Nell’istante della inibizione, nella persona si determina una dis-funzione. La sua forza vitale continua, però, a permanere.

Mediante Somatic Experiencing®, una persona ritorna in contatto con le percezioni della propria esperienza traumatica. Ciò consente al suo sistema nervoso di apprende a “pendolare” tra lo stato di autoregolazione e lo stato dis-funzionale. Il pendolìo rilascia la carica energetica, prima inibitasi a causa di singoli eventi traumatici oppure a causa di una situazione di stress prolungatasi nel tempo.